Preghiera

Per il padre che abbraccia suo figlio prima di andare a difendere la propria terra.
Per il bimbo che lascia i suoi sogni e stringe un pupazzo aspettando nascosto la luce del giorno.
Per la madre che saluta il figlio che va alla guerra.
Per la donna che culla il vagito del bimbo coprendo le bombe col suono della ninna nanna a suo figlio.
Per il soldato che muore col pensiero alla madre e la paura negli occhi.
Per la terra che trema e che brucia  sotto il fragore di colpi infuocati.
Per la pace sconfitta che aspetta la scelta dell’uomo che smetta di vedere il nemico in occhi simili ai suoi.
Per la vita che resiste al buio dei giorni tristi di paura e di morte.

(Testo originale di Elena Brilli)

#stopwar #stopwarinukraine #ukraine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.